Dati tecnici per trattori agricoli Valtra

Annuncio

Seleziona il Modello di trattore agricolo Valtra:

La storia dei trattori Valtra

La storia dei trattori Valtra risale fino al 1913, quando la Munktell unì un motore a combustione interna al telaio di una locomotiva, creando così il primo trattore rivoluzionario. Uno dei primi modelli ad essere commercializzato fu il Munktells 20-24, lanciato nel 1916. Sebbene all’epoca i trattori non fossero ancora molto popolari, negli anni ’30 del XX secolo aumentò la domanda di queste macchine. Il modello Munktells 22, del 1921, si avvicinava di più ai trattori moderni, offrendo una potenza di 22-26 CV.
Nel 1932, la fusione tra J & C G Bolinders Mekaniska Verkstad e Munktells Mekaniska Verkstad diede vita alla AB Bolinder-Munktells. Il loro primo modello di trattore, il BM 25, si distinse per essere la prima macchina dotata di pneumatici gonfiabili in gomma, consentendo di aumentare la velocità massima fino a 14 km/h.
Un altro passo importante fu la collaborazione con la AB Volvo, che iniziò la produzione dei propri trattori nel 1943. Da questa collaborazione nacque il marchio BM Volvo, successivamente Volvo BM.
Nel 1951, l’azienda finlandese Valmet entrò a far parte dei produttori di trattori e nel 1979 si unì a Volvo BM, dando vita al marchio Valtra. Questa fusione portò all’introduzione sul mercato di nuove serie di trattori. Nel 1982 fu lanciata la serie 05 Volvo BM Valmet.
Nel corso degli anni, la storia dei trattori Valtra ha visto sviluppi significativi e queste macchine sono sempre state associate a prestazioni e affidabilità. Oggi, dopo oltre cento anni di attività, Valtra rimane leader nella produzione di trattori, continuando a svilupparsi e ad introdurre tecnologie sempre più avanzate.

Condividere su:
AgriDati Facebook