Dati tecnici per sollevatori telescopici New Holland

[short]

Seleziona il Modello di sollevatore telescopico New Holland:

Storia dei caricatori telescopici New Holland

Il primo progetto di una pala caricatrice della marca New Holland derivò da una macchina progettata per il fieno. Uno degli ingegneri scoprì la possibilità di invertire la configurazione di una falciatrice per ottenere movimento verso l’alto e in avanti. Grazie a questa scoperta, fu creata una struttura unica per la pala caricatrice Super Boom® con sollevatore verticale. Nel 1971, New Holland introdusse sul mercato la prima pala caricatrice telescopica modello L35. La configurazione verticale del sollevatore consentiva un’altezza di sollevamento maggiore e una migliore spaziatura durante il carico. Allo stesso tempo, l’ingrandimento del passo assiale contribuì a un funzionamento più fluido e stabile. New Holland fu anche uno dei primi produttori a prestare attenzione alla sicurezza dell’operatore, introducendo dispositivi di protezione contro il ribaltamento e gli oggetti cadenti. Negli ultimi cinque decenni, il marchio New Holland ha costantemente migliorato i suoi caricatori telescopici, aumentandone la resa e la funzionalità. La più recente serie 300 include 9 nuovi modelli con diverse potenze e capacità di sollevamento, offrendo agli operatori una visibilità eccellente, un’altezza di sollevamento maggiore e un’interfaccia utente più intuitiva.

Condividere su:
AgriDati Facebook